-->

Gilda35, satira dadaista sul professionismo di internet

I miei inviti per Volunia Plus!

I miei inviti per Volunia Plus!

ONtro

Esimi Ricercatori, come sapete lunedì è stato presentato Volunia, il nuovo motore di ricerca italiano sviluppato da Massimo Marchiori il padre del celeberrimo algoritmo che ispirò Larry Page e Sergey Brin nello sviluppo della versione iniziale di Google...

Le aspettative erano semplicemente stratosferiche e attorno alla nuova homepage della versione beta del nuovo motore di ricerca accorrevano orde di appassionati di digitale pronti a registrarsi come beta tester...

Great Expectations

Adoro questa idea meravigliosamente naif e tutta italica secondo cui il successo di un prodotto è legato all'idea geniale di chi l'ha concepita... Quasi che dietro Google non ci siano stati anni e anni di sviluppo da parte di staff elefantiaci, quasi che Facebook continui ad essere sviluppato nel campus di Harvard, quasi che alla Apple ancora lavorino artigianalmente nel garage dei genitori di Wozniak...

Quando si parla di digitale nella vulgata italiana è tutto un fiorire di geni solitari, stile "Professore Pazzo", che vincono grazie alla potenza delle proprie idee... Guai a immaginare che dietro una storia di successo ci sono staff sterminati di informatici, investitori, apparati economico industriali... Tutto è merito del "Genio"... Ovviamente il professor Marchiori rispondeva alla perfezione alle aspettative degli "Affabulatori Digitali", pertanto finalmente l'Italia si sarebbe imposta nel panorama digitale internazionale col suo motore anti-Google...

Come ogni grande aspettativa che si rispetti anche quella di Volunia è rimasta abbastanza delusa, un po' per una serie di disavventure in cui è incappato il professore nel presentare la sua creatura, un po' per le aspettative troppo elevate riposte sul prodotto...

Il nuovo Geocities è social!

In questo video del Sole 24 Ore si può assistere alla presentazione che il professore ha fatto di Volunia, invero molto sobria (quanto ci piace questo aggettivo in questi giorni!) e direi quasi umile... Personalmente da quel che ho visto è esattamente l'idea che avevamo negli anni '90 di come doveva essere un motore di ricerca: un incrocio tra Geocities (ve lo ricordate?) e Simcity (ah la visuale isometrica!)....

Ovviamente di acqua ne è passata sotto i ponti, il web è un tantinello più complesso di allora, i nostri gusti si sono un po' affinati, così una sensazione di epicFAIL ha iniziato a serpeggiare ovunque, ma soprattutto sul nostro amato Twitter...

Invece per quella tipica anomalia tutta italiana su Facebook la relativa fanpage esplodeva con 20.000 like in una manciata di ore!

Un esperimento Social

Così lunedì, leggendo la fiumana di invocazioni sul Fallimento Epico di questa avventura italiana, mi sono deciso a manifestare il mio sdegno! Com'era possibile che tutti si limitassero a commentare la presentazione senza millantare di aver già messo le proprie manine pacioccone sull'anti-Google...

Nei bei tempi del Twitter che fu, noi utenti millantavamo ogni genere di iperbolica conoscenza digitale: ho fatto gli script di Zuckerberg alle elementari, Brin m'ha copiato l'algoritmo, Page mi rubava le caramelle, Twitter l'ho scritto io si chiamava Cinguettio, sto provando la beta di Facitter...

Troppa sobrietà! Troppo vociare attorno all'epic fail! Dovevo intervenire! Dovevo toccare con mano se era davvero un prodotto così schifoso... Così ho pubblicato un po' di messaggi provocatori, per preparare il terreno...

Infine, prima di andarmene a dormire, ho lanciato la bomba: ho inventato Volunia Plus un fantomatico social network del neonato motore di ricerca... Della serie voi ad arrabattarvi per la beta del motore, io già gioco con la sua futura implementazione... Un piccolo e tipico concentrato di millanteria e spocchia geek...

Francamente mentre ronfavo beatamente non potevo immaginare cosa stava succedendo... D'improvviso (tipo nell'arco di 5 minuti) sono stato seguito da una plotone di nuovi followers... a decine mi hanno chiesto di essere segnati come beta tester... ho ottenuto decine di indirizzi e-mail... la mia casella dei messaggi diretti di Twitter è esplosa... e per fortuna che tutti lo schifavano questo Volunia!

La cosa divertente è che ci sono cascati un po' tutti: giornalisti, social media expert, professori, chi più ne ha più ne metta... Così umilmente il mattino dopo ho chiesto venia...

Conclusioni

Esimi Ricercatori, che dire? Com'è tipico nel panorama digitale italiano tutti amiamo esprimere pareri lapidari su prodotti che neppure conosciamo, o avventurarci in ardite elucubrazioni tecniche dopo qualche scorrazzata su una pagina ancora in costruzione... Volunia è una start up italiana, con tutti i limiti che ci affliggono...

Quando ascolto un talk italiano sui nuovi media sono un pendolo tra la narcolessia e la nausea.... I difetti del Professore degli Algoritmi sono i difetti di una intera generazione, che non sa parlare in modo entusiasmante dei propri prodotti... E non ci stupiamo che poi dall'estero non vengono a investire dalle nostre parti...

Comunque spero che Volunia si sviluppi e cresca e giuro che se mi capita sotto mano qualche invito a Volubook o Twitternia ve lo giro subito... Intanto sono contento che Volunia sta dando grandi soddisfazioni ai giornalisti di Repubblica che non sono rimasti con le mani in mano... E il professor Marchiori si sbrighi a dare sostanza alla sua creatura, perché come segnalato dall'amico Raffaele Gaito, esiste già "Piattola" l'anti-Volunia...

Commenta il post

Massimo 30/05/2012

"Massimo Marchiori il padre del celeberrimo algoritmo che ispirò Larry Page e Sergey Brin nello sviluppo della versione iniziale di Google"

FALSO

Siamo di fronte ad un grande imbroglio: Marchiori millanta (come testimoniano diversi suoi video), di essere (implicitamente o esplicitamente) l’ideatore dell’algoritmo di Google. I media italiani prendono la sua parola per buona e pubblicano questa colossale falsita’ senza verificare i fatti.

Se qualcuno si fosse preso la briga di leggere il lavoro di Marchiori “Hyper Search” (http://www.w3.org/People/Massimo/papers/WWW6/) che viene citato, insieme ad altri 3, nel lavoro di Brin e Page semplicemente e genericamente come ” recent optimism that the use of more hypertextual information can help improve search” (questa citazione e’ l’ancora su cui Marchiori ha costruito il suo imbroglio) capirebbe che l’idea di Marchiori era totalmente diversa dal “PageRank” sviluppato da Brin e Page , che e’ alla base di Google.

Anzi, e’ l’opposto.

Non si tratta di opinioni ma di fatti facilmente verificabili confrontando le due idee ed i due algoritmi. Io sono un esperto del settore e conoscitore della storia di Google, ma qualsiasi persona dotata di una normale preparazione e pazienza puo' leggere i due lavori e giungere all'inevitabile conclusione.

psymonic 30/05/2012

Ti giuro che volevo commentarti chiedendosi un invito, ma neanche l'intenzione ironica mi ha permesso di farlo. ;-) bel post

Giovanni Scrofani 30/05/2012

Nutrivo il sospetto che la Favola dell'Algoritmo fosse un po' pompata... Grazie del contributo.

Giovanni Scrofani 30/05/2012

Beh Wired Italia da anni è il più grande diffusore della "Legenda dell'Algoritmista sull'Oceano"... ;)

sei sei seo 30/05/2012

"il nuovo motore di ricerca italiano sviluppato da Massimo Marchiori il padre del celeberrimo algoritmo che ispirò Larry Page e Sergey Brin nello sviluppo della versione iniziale di Google": ma nooo, Marchiori è l'inventore di Google, solo che delle spie cattive del KGB gli hanno rubato l'idea che aveva appuntato sul retro di un volumetto di matematica ;)

Scherzi a parte, concordo appieno con le considerazioni che fai: sono alquanto disgustato dalle falsità che sono state propinate in giro, del resto i giornalisti ignorano del tutto (o fanno finta di ignorare) che la ricerca universitaria sia sempre buona e positiva. Mi ha molto meravigliato l'atteggiamento di Wired Italia, da sempre attenta alla tecnologia vera, che promuoveva l'idea in quanto tale senza degnarsi di sottolineare i difetti. Io ne ho trovato uno enorme: ricerche del tutto inconsistenti. Vi sembra poco? Ma scherziamo, c'è pure la chatte social... un saluto, 66SEO :)

silvio1964 30/05/2012

ahahah..... Un motore di ricerca alla #gilda35 + 4square per discuterla al #bar

Digito Ergo Sum (@PaoloMule) 30/05/2012

Twitternia mi piace moltissimo, Giovanni. Per caso hai già qualche invito a disposizione? ;-)

Giovanni Scrofani 30/05/2012

Grazie esimio!

Su Volunia… inviti inclusi! « koalalorenzo's Blog 30/05/2012

[...] fosse interessato all’argomento posso consigliare questo e questo post! In ogni caso ho solo due inviti a Volunia… o meglio, 2 inviti per entrare nella lista [...]

Volunia il nuovo motore di ricerca italiano | Tre W Blog 30/05/2012

[...] Per sapere il giudizio di chi l’ha già provato vi segnalo questi articoli: http://www.pandemia.info/2012/02/07/volunia-bocciato-alla-prova-su-strada.html http://antezeta.it/news/volunia-lancio http://www.seotraining.it/blog/volunia-motore-di-ricerca.php e queste opinioni  fuori da coro: http://comunitadigitali.blogosfere.it/2012/02/e-se-volunia-avesse-voluto-farsi-bocciare.html http://gilda35.com/2012/02/08/i-miei-inviti-per-volunia-plus/ [...]

Mobile Analytics