-->

Gilda35, satira dadaista sul professionismo di internet

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

Il giorno 01 giugno 2012 in quel di Roma si è tenuto il prestigioso Gilda35 Invalsi, un'ottima occasione per la Comunità Creativa, per ritrovarsi e fare il punto della situazione sullo stato della Guerra dei Sogni in Italia.

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

ONtro

Esimi Ricercatori il primo giugno scorso si è tenuto presso il solito Ferrazza Wine Bar di Via dei Volsci una notevole riunione della Comunità Creativa del Vostro nonBLOG preferito, in cui un po' da tutta Italia sono confluite le varie anime di Gilda35...

Sfuggendo allo sciame sismico dell'Emilia Romagna sono arrivati Blake (esiste veramente non è un mio alias) e la sua dolce metà Padme...

Dalla Toscana sono arrivati Sabrella Santatroce e Sabrina Ancarola, con la sorella Romina e il cognato, nonché il premiato duo di giuristi Silvia Surano e Giorgio Romeo...

In rappresentanza dei Torinesi è arrivato il sempre ottimo Giorgio Fontana...

Dalle Puglie l'iperattiva Tiziana D'Errico...

Ovviamente sono stati accolti dalla solita banda di mascalzoni romani (il sottoscritto, Alessandra Colucci, Vincenzo Bernabei, Claudio Buondi, Maria Cristina Terenzio, Marinella Mana, Alexia Sasson, Simone Corami, Fabrizio Faraco, Renato Gabriele, Domenico Polimeno, Daniele Buzzurro e Rosa Cristiano). Per l'occasione si è unito all'allegra brigata anche il celebre giurista Massimo Melica...

Che dire una volta tanto noi avvocati eravamo la professione più rappresentata...

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

Blake e io non siamo la stessa persona

Il Gilda35 Invalsi è stato un'ottima occasione per sfatare un vecchio mito che circolava nella Comunità Creativa, secondo cui Blake Bruttocarattere sarebbe un mio fake o una sorta di avatar collettivo...

Chiedo venia per aver contribuito a generare confusione... Blake è molto geloso della propria privacy, così ogni volta che qualcuno mi chiedeva: "Ma chi è veramente Blake?"... rispondevo serafico: "Per quanto mi riguarda potresti benissimo essere tu!" (senza riguardo per sesso ed età dell'interlocutore)...

Ovviamente ormai pensate tutti malissimo del sottoscritto e quindi la cosa è stata ascritta all'ennesima delle mie burle... creando equivoci a non finire!

Ma vi pare che tra le mille occupazioni che funestano la mia giornata ho anche il tempo di creare personalità alternative così articolate... suvvia!

Comunque il Gilda35 Invalsi è stata un ottima occasione per ribadire che, se anche io e Blake la pensiamo in modo quasi identico su tutto non siamo la stessa persona...

Peraltro le magliette personalizzate di Blake e Padme hanno suscitato estatica ammirazione in tutti noi.

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

La fiction perfetta

Su sollecitazione di Simone Corami ci si è quindi inerpicati in un iperbolico tentativo di elaborare la ricetta della Fiction perfetta...

Siamo arrivati, quasi unanimemente a produrre il seguente canovaccio: tutto si svolge in una Roma da cartolina completamente anestetizzante... c'è un cane poliziotto molto simpatico ed intelligente che parla e dispensa perle di saggezza... il cane è molto amico di un prete metrosexual molto simpatico, che è innamorato castamente di una suora che nel tempo libero intralcia le indagini della Polizia ficcanasando... c'è un poliziotto buono e un po' impacciato che ispira tanta simpatia e che non farebbe male a una mosca... il poliziotto cerca di aiutare una povera ragazza tanto buona e tanto brava che è sprofondata nel tunnel della droga (si fa qualche canna)... per colpa di un ragazzo bello e cattivo con gli occhioni azzurri e le labbra carnose sempre imbronciate, ma che al fondo al fondo non è poi così cattivo... nel frattempo arriva anche un amico gay tanto simpatico, molto camp, ma conservatore, il tipo col rosario in saccoccia e monogamo che in USA voterebbe per il Partito Repubblicano e in Italia per SeL... una nonna molto sveglia che guida Harley Davidson e fuma sigari cubani arriva come Deus ex Machina e risolve tutto...

Perché la Fiction italiana, essendo il teatro principale della versione nostrana della Guerra dei Sogni, deve essere come l'Italia Sognata: apparentemente trasgressiva e profondamente conservatrice.

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

Beppe Fiorello 4 President

Nell'ambito delle mirabolanti chiacchierate in cui siamo incorsi abbiamo quindi proceduto ad analizzare lo scenario della Guerra dei Sogni in ambito politico...

Abbiamo convenuto di trovarci di fronte all'ennesimo finale di stagione con relativo "cliffhanger"...

Nel finale di stagione di Prima Repubblica abbiamo assistito alla "Rivoluzione Istituzionale" di Mani Pulite, che avrebbe spazzato via tutto il malcostume, le ruberie, il vecchiume, il sudiciume... Protagonista del finale di stagione di Prima Repubblica fu l'outsider Tonino "Magistrato Coraggioso" Di Pietro (quanto ci piacciono gli archetipi del Tutore della Legge)...

Poi, mentre stavano per scorrere i titoli di coda, ecco il cliffhanger... il video della discesa in campo di Silvio "Uomo della Provvidenza" Berlusconi (quanto ci piacciono gli archetipi che mischiano impresa e religione)...

Nel finale di stagione di Seconda Repubblica (per la nuova serie spero in un titolo più originale tipo Spread, o Default) stiamo assistendo alla "Lotta alla Casta" (povera Letizia!), che dovrebbe spazzare via tutto il malcostume, le ruberie, il vecchiume, il sudiciume... Protagonista del finale di stagione di Seconda Repubblica è l'outsider Beppe "Masaniello" Grillo (quanto ci piacciono gli archetipi del Tribuno della Plebe)...

E adesso mentre scorrono i titoli di coda ci chiediamo: chi sarà l'Uomo Nuovo?

Abbiamo programmaticamente scartato Montezemolo, in quanto Aldo Grasso stroncherebbe la serie: di nuovo un imprenditore che unto dal Signore scende in campo per salvare l'Italia.

Già visto, OLD, bocciato.

Abbiamo ovviamente scartato Beppe Grillo, il suo ruolo nella serie è chiaramente quello di condurla verso il finale di stagione...

Abbiamo studiato un po' Paolo Bonolis, per convenire che gli eccessi di istroneria, ricordano troppo il protagonista assoluto della serie precedente...

Quindi ci siamo concentrati su Gerry Scotti: rassicurante, sobrio, cattolico, popolare, ex deputato socialista (di questi tempi fa curriculum), padre di famiglia... Peraltro presenta il vantaggio di potersi candidare come Gerry Scotti per il PdL e come Virginio Scotti per il PD, garantendo una certa coerenza istituzionale di cui la prossima serie ha assoluto bisogno....

Eppure anche Virginio Scotti non ci ha convinto del tutto: troppo solare, troppo rassicurante...

L'Uomo Nuovo della prossima serie deve essere un attore drammatico, deve trasudare dolore e riscatto.

E allora nelle nostre menti ha divampato lui: Beppe Fiorello, alias Giuseppe Fiorello, alias Fiorellino.

Tre nomi con cui coprire a zona: Destra, Centro e Sinistra.

L'Uomo Nuovo perfetto per la prossima stagione: sobrio, ma simpatico, solido, ma sensibile, dolente, ma forte, eternamente perdente, ma eternamente capace di risorgere... peraltro con un fratello scapestrato tanto, tanto, tanto simpatico che fa le facce buffe in televisione e su internet...

La prossima serie ha bisogno di lui: Beppe Fiorello... peraltro il nome crea pure confusione nella mente delle vecchiette con Beppe Grillo il che come insegnano i politologi è utile.

Un altro passo verso l'abisso dell'entropia informativa.

Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!
Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!Gilda35 Invalsi: Beppe Fiorello Presidente!

L'uomo a una sola dimensione

E' seguito un forbito dibattito sulla reale capacità di taluni che si fregiano del titolo di blogger, influencer, social media expert di comunicare.

Il nostro Maestro, Claudio Biondi, sosteneva la tesi secondo cui nel produrre l'atto della scrittura, necessariamente l'autore diventa altro da sé e si prepara all'atto della lettura...

Mi sono permesso di osservare che ciò è vero per personalità mature e pienamente formate (per dirla con Freud che hanno superato la fase anale e quella orale dello sviluppo della propria persona)... Ma i moderni mezzi di comunicazione hanno segnato la nascita di questo nuovo tipo di autore: l'uomo a una sola dimensione...

Questo mitico personaggio passa la giornata a infestare il web di insulsaggini sui social network, di boiate pazzesche sui propri blog, per poi circondarsi di follower comprati al mercatino di seoclerk, dove acquista anche traffico al sito, link building, like e amici su Facebook e financo inutili +1 su Google Plus...

L'uomo a una sola dimensione è rimasto bambino: ama circondarsi di barbie pupazzi di peluche cui racconta le proprie storie fingendosi grande...

E quando gli fai notare che sta facendo il deficiente... inizia a urlarti contro e frignare perché gli hai rotto il giocattolo...

Come un bimbo rancoroso cui la mamma toglie i balocchi,,,

Conclusioni

La serata è proseguita come di consueto rievocando burle... cantando serenate... discettando di algoritmi... parlando bene di assenti e male di presenti... bevendo duro... ragionando mollemente...

Come al solito è stata una serata splendida, piena di suggestioni, che come al solito non ci lascia mai sazi...

Vi lascio miei esimi con questa splendida esecuzione di Claudio Biondi e Sabrina Ancarola di un classico della canzone italia...

Hasta la Vida Loca Siempre!

Commenta il post
Mobile Analytics